Software e Recensioni

Da evernote ai migliori antivirus

Cos’è Evernote e come funziona

Risultati immagini per evernote

Come usare Evernote per organizzare la tua vita e non dimenticare mai le cose importanti

Trovare un’app per prendere appunti è come trovare il perfetto paio di jeans. Sono difficili da trovare, ma una volta che lo farai, resterai sempre con loro. Lo stesso vale per le migliori app per smartphone. Alcune persone potrebbero ancora preferire il vecchio metodo infallibile di prendere appunti con carta e penna, ma questa è l’era del mobile, e avere una buona app per prendere appunti sul telefono può farti risparmiare un sacco di problemi. E per gli studenti che tornano a scuola o all’università questa è l’app delle note che può aiutare a organizzare la vita.

Ecco perché Evernote è una delle mie app preferite per prendere appunti che mi aiuta a mantenere la mia vita in ordine. Ho usato la versione gratuita dall’inizio del 2013. Una delle cose migliori di Evernote è che funziona praticamente ovunque, inclusi iOS, Android, Mac, Windows e sul web. Se desideri utilizzare le funzioni migliori di Evernote, ad esempio sincronizzare più dispositivi, accesso offline o funzionalità di archiviazione più intense, puoi sottoscrivere i i piani Premium o Business in quanto da aprile 2018 il piano Plus non è più disponibile.

Personalmente ritengo che la versione gratuita vada più che bene, in quanto 60 MB di spazio sono più che adeguati per le note. In realtà un limite sono proprio i prezzi di Evernote in continua evoluzione che fanno si che molti utenti rinunciano completamente all’app . Ciò nonostante, il livello gratuito di Evernote continua a svolgere il suo compito. Io ad esempio utilizzo Evernote su desktop Mac, il dispositivo da me più utilizzato. Ma l’app è abbastanza intuitiva e abbastanza facile da capire anche sui dispositivi mobili. Se torni a scuola, concentriamoci su come ottenere il massimo da questa app in modo da poter rispettare al meglio di tuoi obiettivi e soddifare le tue necessità.

I Quaderni

Risultati immagini per evernote notebooks

La prima cosa da sapere è che Evernote ti consente di organizzare le note con diversi “taccuini” e “note” all’interno dei quaderni. Puoi semplicemente fare clic sul pulsante “nuovo notebook” nell’angolo in alto a sinistra dell’app. Quindi, puoi scegliere se creare una nota privata o condivisibile con collaboratori o compagni di classe. È possibile creare un blocco appunti per ciascuna di queste classi, ognuna con le proprie note, e non sarà necessario inserire le note per tutte in un’unica posizione. Invece di portare in giro diverse agende fisiche, puoi avere tutto in un posto pulito e virtuale. Ciò aiuta a non sprecare carta ed è meglio per l’ambiente.

Le liste di controllo

Risultati immagini per evernote checklists

La cosa bella delle note è che puoi anche decidere come visualizzarle. Personalmente preferisco la visualizzazione delle schede, perché ti offre un piccolo riassunto delle note più recenti a sinistra e una vista dell’intera nota che hai selezionato a destra. Ma sicuramente provali nelle altre visualizzazioni per vedere quale layout ti si adatta meglio. Una volta creata una nota, ci sono molti modi per organizzare le tue informazioni. È possibile aggiungere ritagli di pagine Web, immagini e registrazioni audio in un’unica nota. Ma forse la caratteristica che preferisco è l’opzione dell’elenco. È fantastico per le liste di cose da fare ed è l’equivalente virtuale delle vecchie liste scritte a mano. È possibile ottenere personalizzare le sezioni con colori, caratteri o separarle con una linea orizzontale.

La cosa bella delle note è che puoi anche decidere come visualizzarle. Personalmente preferisco la visualizzazione delle schede, perché ti offre un piccolo riassunto delle note più recenti a sinistra e una vista dell’intera nota che hai selezionato a destra. Ma sicuramente provali nelle altre visualizzazioni per vedere quale layout ti si adatta meglio. Una volta creata una nota, ci sono molti modi per organizzare le tue informazioni. È possibile aggiungere ritagli di pagine Web, immagini e registrazioni audio in un’unica nota. Ma forse la caratteristica che preferisco è l’opzione dell’elenco. È fantastico per le liste di cose da fare ed è l’equivalente virtuale delle vecchie liste scritte a mano. È possibile ottenere personalizzare le sezioni con colori, caratteri o separarle con una linea orizzontale.

La cosa bella delle note è che puoi anche decidere come visualizzarle. Personalmente preferisco la visualizzazione delle schede, perché ti offre un piccolo riassunto delle note più recenti a sinistra e una vista dell’intera nota che hai selezionato a destra. Ma sicuramente provali nelle altre visualizzazioni per vedere quale layout ti si adatta meglio. Una volta creata una nota, ci sono molti modi per organizzare le tue informazioni. È possibile aggiungere ritagli di pagine Web, immagini e registrazioni audio in un’unica nota. Ma forse la caratteristica che preferisco è l’opzione dell’elenco. È fantastico per le liste di cose da fare ed è l’equivalente virtuale delle vecchie liste scritte a mano. È possibile ottenere personalizzare le sezioni con colori, caratteri o separarle con una linea orizzontale.

Note vocali

Risultati immagini per evernote audio

Se stai per iniziare una noiosa lezione alle 8 di mattina e hai fatto una nottata, la funzione di note vocali di Evernote potrebbe rivelarsi molto utile. Quando non hai voglia di digitare i tuoi appunti, premi il pulsante del microfono all’estrema destra e seleziona “record”. Stai seduto vicino al professore per ottenere il miglior risultato. Su Mac, puoi scegliere di salvare le registrazioni vocali direttamente nella tua libreria di iTunes, e sono altrettanto facili da condividere su altre piattaforme. Puoi sempre tornare alla registrazione più tardi e trascrivere il tutto con la massima calma. Le note vocali in questo caso possono sicuramente essere un vero toccasana.

Allegati

Esistono due modi per allegare i file a una nota: direttamente dal tuo computer o dal cloud con Google Drive. Per i file sul tuo computer, Evernote rende facile l’operazione con una semplice funzione di trascinamento della selezione. Se sei uno studente visual, è facile inserire diagrammi, video, foto, GIF e qualsiasi altro oggetto grafico.

C’è anche l’icona a forma di graffetta nell’angolo in alto a destra della nota in cui è possibile aggiungere allegati che potrebbero non essere presenti sul desktop. La funzione di allegato di Google Drive è eccezionale perché puoi fare riferimento a un foglio di lavoro o una presentazione che non può essere completamente creata nella versione gratuita di Evernote. Nel mio caso, avevo un foglio di lavoro molto lungo all’interno di Google Documents che ospitava tutte le mie conferme di hotel, voli e escursioni per il prossimo viaggio negli Stati Uniti. Ho lasciato cadere l’allegato nella mia nota “Stati Uniti” e ho fatto riferimento a ciò ogni volta che dovevo aggiungere un nuovo elemento.

Aggiunta di ritagli web

Supponiamo che tu stia facendo ricerche per un articolo e desideri salvare articoli o ritagli web, ma non vuoi accumulare un elenco di URL senza sapere quale articolo contiene quali informazioni. Esistono due modi per salvare i ritagli web in modo da poter avere l’intero articolo all’interno di una nota. Il modo per farlo sul desktop è innanzitutto aggiungere l’estensione Evernote Web Clipper Chrome o Safari. Una volta che hai cliccato sull’icona dell’elefante, puoi selezionare il formato in cui desideri salvare il ritaglio Web. Preferisco l’opzione “articolo semplificato” poiché rimuove tutti gli annunci e altri rifiuti inutili dal sito. È inoltre possibile aggiungere una nota o titolo per la clip e selezionare il taccuino in cui aggiungerlo. Il processo è simile per l’aggiunta dal tuo smartphone. Quando leggi un articolo, premi il pulsante “condividi” e seleziona l’app Evernote da lì. Devi solo accertarti che l’interruttore di Evernote sia attivato in “Attività”. Apparirà lo stesso menu per consentire l’aggiunta di una nota.

Creare tabelle

Sebbene sia possibile creare tabelle all’interno di Evernote, il problema è che non funzionano come il tradizionale foglio di calcolo Excel. Non è possibile eseguire calcoli semplici o avere una formattazione avanzata. Tuttavia, le tabelle sono almeno in qualche modo personalizzabili per colore, dimensione e bordo.

Condivisione

Esistono alcuni modi per condividere note e appunti. È simile a Google Drive in quanto è possibile gestire le autorizzazioni consentendo ad altre persone di visualizzare, modificare o entrambe e aggiungere una nota per la condivisione. Questo è ottimo per passare le note ai compagni di classe senza copiare e incollare in una e-mail e perdere la formattazione. L’altra opzione è quella di condividere una nota su LinkedIn, Facebook o Twitter. Non sono del tutto sicuro del motivo per cui avresti bisogno di farlo, ma è lì per ogni evenienza.

Impostazione dei promemoria

I promemoria sono particolarmente utili se stai procrastinando su un progetto e hai bisogno di una leggera spinta per farlo. Puoi intitolare una nota al nome del tuo progetto e premere l’icona della sveglia nell’angolo in alto a destra. Una volta fatto ciò, Evernote ti consente di aggiungere una data e un’ora. Tutti i tuoi promemoria verranno visualizzati anche sotto forma di elenco sopra l’anteprima delle note se ti trovi nella visualizzazione della scheda. Funziona come una lista di controllo, quindi una volta che hai contrassegnato un promemoria come completo, Evernote lo cancellerà come un elemento nella tua lista di cose da fare.

Sincronizzazione

Con la versione gratuita di Evernote, puoi sincronizzare fino a due dispositivi per accedere alle tue note. Per uno studente universitario, questo è perfetto poiché copre sia il telefono che il laptop. Se sei in metropolitana e ti ricordi di qualcosa all’ultimo minuto, puoi aprire l’app sul telefono e prendere nota, ma devi assicurarti che sia sincronizzato in modo che tu possa vedere quella nota sul tuo laptop la prossima volta che la apri.

Come fai a sapere se il tuo lavoro è stato sincronizzato? Se fai clic sul pulsante “i” nell’angolo in alto a destra, puoi modificare i metadati della tua nota e vedere l’ultima volta che è stata sincronizzata. Se hai appena aggiornato una nota e devi sincronizzarla, fai clic sul pulsante con le due frecce circolari nella parte in alto a sinistra dell’app. In questo modo puoi essere sicuro di trovare aggiornamenti su una nota su entrambi i dispositivi.

Recupero delle note cancellate

Una volta, ho cancellato per errore una delle note più importanti che avevo per una presentazione imminente ed ero terrorizzato di averla persa per sempre. Non ti preoccupare, per risolvere questo problema trovi l’icona “cestino” sul lato sinistro. Una volta che fai clic su una nota cancellata in questa cartella, ti dà la possibilità di eliminarla per sempre o recuperarla. Le cancellazioni accidentali non sono quindi una catastrofe. In questo modo puoi controllare di tanto in tanto se qualcosa va perso.

Presentazioni

Risultati immagini per evernote presentazione

Infine, se metti insieme una presentazione o un piano all’interno di una nota, puoi effettivamente presentarla entrando in modalità presentazione. Si accede a questo premendo l’icona del pulsante di riproduzione in alto a destra accanto all’icona della sveglia. La modalità di presentazione rende tutto molto semplice e pulito e ci sono alcune opzioni per decidere la modalità con cui avviare la presentazione: puoi scegliere se dividere la nota in diapositive con linee orizzontali, rimuovere le interruzioni di schermo o utilizzare un layout automatico.

Ci sono infiniti modi per utilizzare Evernote, puoi usarla come semplice app per appunti di tutti i giorni, o utilizzare le funzionalità avanzate imparando alcune delle sue funzionalità più sofisticate. Usalo per la scuola, il lavoro, o l’organizzazione della tua vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *