LorisWave sotto l'albero
Sfrutta al meglio i software per semplificarti la vita

Vorrei essere felice di pagare le tasse

Pubblicato in LorisBrain
GooglePlus icon
LinkedIn icon
MySpace icon
Pinterest icon
whatsapp icon

No, non sono un tasso che fa una campagna a favore della prostituzione nel mondo dei tassi.
Sono un uomo che sogna un mondo ideale dove essere felici di pagare le tasse; dove essere felici di contribuire alla costruzione di quella "cosa" comune che possa essere di aiuto a tutti, dove essere orgogliosi di essere utili a se e agli altri.

è giusto pagare le tasse; perché non si può esserne anche felici?

Sono un uomo che sogna un mondo ideale dove pagare le tasse significa pagare per dei servizi: strade, ospedali, scuola; servizi che aiutano me e la società che mi circonda. In un mondo ideale sarei felice di pagare la scuola ai figli di un altro perché quel bambino domani, con la sua cultura, potrebbe essere il medico che mi assiste o il notaio che fa rispettare le mie ultime volontà. Le tasse in un mondo ideale sono la solidarietà di dare quando si può ricevendo in cambio dei servizi che servono a tutti, non necessariamente a noi.

Sogno un mondo ideale dove chi grida di voler abbassare le tasse andrebbe guardato con sospetto, perché non si sa mai se lo vuole fare ottimizzando i processi o riducendo i servizi. Perché anche in un mondo ideale ci sono i furbi che pensano di poter fregare gli altri, la cosa bella è che in un mondo ideale non ci sono gli stolti che li ascoltano. Sarei felice di vivere in un mondo dove ci si tiene i servizi perché si è coscienti che solo con la partecipazione di tutti questi servizi si possono sostenere.

Sarei felice in un mondo dove le tasse le pagano tutti, o meglio, tutti quelli che se lo possono permettere. Un mondo ideale dove solo pochi sfortunati non le pagano. In un mondo del genere sarei felice di pagare le tasse perché significa che sono uno di quei molti fortunati che può pagare.

Nel mio mondo ideale pagare le tasse è un segno tangibile della propria ricchezza e non della propria stupidità.

In un mondo ideale tutti sanno che le tasse sono un aiuto verso se stessi, sono lo strumento per rendere sostenibile la società, sono la ricerca verso un equilibrio che solleva i meno fortunati verso un futuro migliore. In un mondo ideale si è felici di pagare le tasse perché si è finalmente capito che chi vince ha bisogno di chi perde più di quanto ha bisogno chi perde di quelli che vincono.

Chi vince ha bisogno di chi perde più di quanto ha bisogno chi perde di colui che vince

Anche nel mondo reale sarei felice di pagare le tasse se non fosse che povertà dilagante, malasanità, servizi inesistenti, scandali e sprechi mi portino a pensare che il mio contributo venga dilapidato; sarei felice se non fosse che la sensazione è quella che i miei soldi vengano usati per sostenere una burocrazia insostenibile, una politica inefficiente, parassiti corrotti e furbi di ogni genere, piuttosto che aiutare chi ha veramente bisogno.

Non vivo in un mondo ideale ma sono convinto che sia giusto pagare le tasse; vorrei tanto esserne anche felice.

Ti piace questo post? Pagalo!

Un condivisione è la moneta migliore con cui ripagare chi scrive. Se ti è piaciuto quello che hai letto o se lo hai trovato utile condividilo con i tuoi amici.

GooglePlus icon
LinkedIn icon
MySpace icon
Pinterest icon
whatsapp icon

L'articolo precedente: "Migliorare se stessi per migliorare il mondo che ci circonda."
L'articolo successivo: "Se vuoi migliorare devi cambiare"

Aggiungi un commento

Notifica