LorisWave sotto l'albero
Sfrutta al meglio i software per semplificarti la vita

Evernote 5.9 per sistemi Android

Analisi della nuova versione: Pro e contro

Pubblicato in Evernote
GooglePlus icon
LinkedIn icon
MySpace icon
Pinterest icon
whatsapp icon

Da poco è stata rilasciata la nuova versione di Evernote per Android, questa nuova versione cambia notevolmente a livello di interfaccia, molte informazioni e comandi sono stati spostati e alcuni tolti, sono state aggiunte alcune nuova funzionalità. Vediamo una breve sintesi delle novità per le periferiche di tipo telefono per poi analizzarle nel dettaglio. La versione per tablet è leggermente differente e si differenzia ulteriormente a seconda della visualizzazione landscape o portrait, sono tutte differenze minime che vedremo nei prossimi articoli

Fig. 1

La nuova interfaccia è in linea con le ultime indicazioni di Google, con finestra laterale a scomparsa al posto della pagina principale (chiamata "navigation drawer") e con un icona in basso a destra per la creazione di nuove note (Fig. 1 - n° 4). È cambiato leggermente il verde e sono state riorganizzate una serie di funzioni; nel complesso sembra si sia voluto semplificarla ulteriormente l'applicazione.
Il funzionamento di base è rimasto lo stesso, una serie di liste di oggetti: taccuini e tag, e una serie di liste di note: "tutte le note", note contenute in un taccuino o uno stack, note con uno o più tag. Si noti che sono state tolte le liste "skitch note" e posti.
In ogni lista di note si può visualizzare o tenere contratta la lista dei promemoria come accadeva prima ma con la lista contratta è stata tolta la funzione di creazione di un promemoria.
Dalle liste di note si passa alla visualizzazione o modifica della singola nota, anche in queste viste sono state apportate alcune modifiche e spostati dei comandi, inoltre sono stati aggiunte due funzioni fondamentali: durante la modifica delle note sono disponibili i comandi "annulla/ripristina" presenti nella barra della formattazione o nella action bar (la barra in alto) a seconda delle dimensioni dello schermo.

Fig. 2

Navigation drawer

La nuova versione di Evernote non ha più la pagina principale, bensì una finestra laterale espandibile: la Navigation drawer.

Dalla navigation drawer è possibile accedere alle informazioni dell'account (fig.3 - n°1), alle lista "Tutte le note" (fig.3 - n°2), la lista Taccuini (fig.3 - n°3) e la lista Tag (fig.3 - n°4) e infine alle scelte rapide (fig.3 - n°5) che possono essere aperte o chiuse premendo sulla riga stessa.
In basso è presente il pulsante per forzare la sincronizzazione (fig.3 - n°6) e lo stato dell'ultima sincronizzazione (fig.3 - n°7).
Ovviamente è possibile scorrere verticalmente sulla navigation drawer per visualizzare eventuali scelte rapide non mostrate per motivi di spazio premendo e spostando verso l'alto o il basso.
Come si vede sono sparite le liste "Skitch Note" e "Posti".

Fig. 3

È possibile aprire e chiudere la navigation drawer da qualsiasi lista premendo l'apposita icona in alto a sinistra (fig. 1 - n°1). In alternativa è possibile aprire la navigation drawer premendo sulla sinistra dello schermo e trascinando verso destra (fig. 4).

Fig. 4

e chiuderla premendo sopra di essa e trascinandola verso sinistra (fig. 5).

Fig. 5

Pulsante "aggiungi"

Visualizzando una qualsiasi lista è presente un nuovo pulsante in basso a destra (fig. 1 - n° 4) per la creazione di nuove note. Premendolo appariranno i comandi per creare una nuova nota di testo (fig. 6 - n° 1), una nota fotografica (fig. 6 - n° 2), una nota con allegati (fig. 6 - n° 3), un nota con promemoria (fig. 6 - n° 4), una nota con registrazione audio (fig. 6 - n° 5) e una nota con la scrittura a mano (fig. 6 - n° 6).

Fig. 6

Menù e ricerca

Nella barra in alto a destra è sempre presente l'icona del menù (fig. 7 - n° 2), da questa come al solito si può accedere a funzioni diverse a seconda di quale view sia aperta, di fianco all'icona del menù è presente l'icona della ricerca tranne nei casi dove non sia sufficiente lo spazio perchè occupato da altre icone (fig. 1 - n°2 ).

Nella lista dei taccuini per esempio è presente l'icona per creare un nuovo taccuino (fig. 7 - n°1 ) e la ricerca la potete trovare all'interno del menù (fig. 7 - n°2 ).

Fig. 7

Note

Oltre all'aspetto delle liste è stato modificato anche l'aspetto delle note e sono state modificate le posizioni di alcuni comandi e menù.
Con la nota aperta in modalità lettura nella barra superiore (Action bar) potrete trovare, partendo da sinistra:
L'icona per tornare alla lista da cui si proviene (fig 8 - n° 1).
Il comando "modifica" per entrare in modalità modifica della nota (fig 8 - n° 2).
Il comando "cerca", che non è riferito alla nota, ossia non cerca all'interno della nota, ma è riferito a tutte le note (fig 8 - n° 3).
Il menù (fig 8 - n° 4).
La funzionalità "Condividi", prima visibile come icona, è stata spostata dentro questo menù da cui sono state tolte le funzioni Tag e Taccuini che sono state spostate nel menù informazioni della nota (fig 8 - n° 7).

Fig. 8

Sotto la "action bar" si trova il titolo della nota (fig 8 - n°8), più in basso il nome del taccuino (fig 8 - n°5) dove la nota risiede, premendolo lo si può cambiare, l'icona per attivare i promemoria (fig 8 - n° 6) e l'icona per accedere alle informazioni della nota (fig 8 - n° 7).

Dalla nuova sezione di informazioni della nota è possibile modificare il taccuino di una nota (fig 9 - n° 1), aggiungere ed eliminare i tag (fig 9 - n° 2) e aggiungere/modificare il luogo della nota (fig 9 - n° 3).

Fig. 9

Nelle note aperte in modalità modifica non è più visibile di base il menù di formattazione e per aprirlo bisogna premere l'apposita icona (fig. 10 - n° 1).

Fig. 10

Nel menù di formattazione sono stati aggiunte le utilissime funzioni di annulla (undo)(fig. 11 - n° 1) e riapplica (redo)(fig. 11 - n° 2), perciò la possibilità di annullare più volte il proprio operato ed in caso ripeterlo durante la modifica della nota.

Fig. 11

Lista taccuini

Nella lista taccuini è stata aggiunta una sezione in cima che permette di cercare un taccuino (fig. 12 - n°1) e una sezione che mostra gli ultimi 3 taccuini utilizzati (fig 12 - n° 2). Sono state eliminate le informazioni su gli stack che non mostrano più ne quanti taccuini contengono e ne quante note contengono. Il numero di note contenute da ogni singolo taccuino fortunatamente è rimasto visibile (fig 12 - n° 3).

Fig. 12

Come prima è possibile accedere alle impostazioni di un singolo taccuino premendo i tre punti alla destra di ogni taccuino (fig 12 - n° 4) e la possibilità di aprire e contrarre uno stack premendo sulla freccia in giù/sù di fianco all'icona che identifica lo stack stesso (fig 12 - n° 5).

Liste tag.

Nella lista dei tag è stata aggiunta una comoda funzionalità di ricerca dei tag, in modo da trovarli più facilmente (fig 13 - n° 1). L'interfaccia è stata pulita e nell'immagine potete notare un tag (fig 13 - n° 2) e una serie di tag che hanno dei figli (fig 13 - n° 3).

Fig. 13

Quando si utilizzano i tag nidificati è stata aggiunta una sezione nella parte alta (fig 14 - n° 1) che non solo mostra l'intero percorso dei tag, ma permette di tornare al livello più alto con una pressione (fig 14 - n° 2) o salire di uno o più livelli semplicemente premendo il tag dove ci si vuole posizionare (fig 14 - n° 3).

Fig. 14

Anche sulle periferiche Android di tipo telefono è stata aggiunta la possibilità di selezionare più tag contemporaneamente. Basta tenere premuto un tag più a lungo per selezionarlo, a questo punto verranno mostrati solo i tag che sono assegnati alle note che hanno il tag selezionato.

Liste di note

Nelle liste di note non è più possibile decidere se visualizzare le note sotto forma di frammento o di lista, infatti queste hanno una visualizzazione fissa a seconda del tipo di ordinamento.
Nel'ordinamento per "aggiornate di recente" e "data di creazione" per ogni nota viene visualizzato il titolo, la data, e la prima parte della nota, compresi eventuali immagini (fig. 15).

Fig. 15

Se le note sono ordinate per per titolo, taccuino o luogo invece vengono mostrati solo il titolo e la data di creazione. di ogni singola nota (fig. 16).

Fig. 16

Promemoria

Dal menù promemoria non è più possibile creare una nota con promemoria, il comando, in una corretta ottica di coerenza, è stato messo insieme agli altri di creazione di nuove note.

Conclusione

La nuova versione ha molte novità, quasi tutte di riscrittura dell'interfaccia e, come abbiamo visto, poche nuove funzionalità. Questo rende sicuramente più omogenea l'applicazione con il mondo Android e più semplice l'adozione da parte di utenti neofiti, rende un po' più difficile la vita agli utenti che già lo adoperavano da tempo e che si erano abituati alla sua interfaccia senza inoltre dare in cambio nuove funzionalità.

Spero, vista la fatica di doversi abituare ad un nuovo mondo, che la riscrittura dell'interfaccia sia un passo di preparazione per delle funzionalità che altrimenti non si potevano implementare e non un semplice restiling.

Voi come giudicate questa nuova interfaccia?

Ti piace questo post? Pagalo!

Un condivisione è la moneta migliore con cui ripagare chi scrive. Se ti è piaciuto quello che hai letto o se lo hai trovato utile condividilo con i tuoi amici.

GooglePlus icon
LinkedIn icon
MySpace icon
Pinterest icon
whatsapp icon

Altri articoli

Potrebbero anche interessarti i seguenti articoli:

L'articolo precedente: "Possibili usi di Evernote: Lavorare"
L'articolo successivo: "Evernote 6.0 per sistemi Android"

Aggiungi un commento

Notifica