LorisWave sotto l'albero
Sfrutta al meglio i software per semplificarti la vita

Evernote Windows: Backup - 2° parte

Considerazioni su dove, quando e come salvare

Pubblicato in Evernote
GooglePlus icon
LinkedIn icon
MySpace icon
Pinterest icon
whatsapp icon

Nello scorso appuntamento avevamo visto cosa è un backup, perché fare un backup dei dati di Evernote ed infine avevamo iniziato ad esplorare i metodi per farlo, in questo appuntamento continuiamo questa esplorazione che visto la complessità dell'argomento vi annuncio fin da ora si protrarrà per i prossimi post.


immagine di: Brian Snelson

Riassunto dell'articolo precedente: Avevamo creato un nuovo file di testo con il seguente codice:

start enscript exportnotes /q any: /f c:\Evernote.enex

ed avevamo salvato il file con l'estensione".bat". Eseguendo questo file veniva creato un backup di tutte le note di evernote sul disco C: in un file "Evernote.enex".

Questo file può essere eseguito manualmente per salvare tutte le note in un percorso definito, ma presenta 2 inconvenienti:

  1. Deve essere eseguito ogni volta manualmente.
  2. Salva sullo stesso disco di dove opera Evernote.

Come avevamo accennato in precedenza una buona strategia di backup dovrebbe essere automatica e deve tenere in considerazione dove si andrà a salvare il backup.
Un backup per essere efficace infatti deve essere fatto su un disco diverso da quello su cui ci sono i dati originali, dobbiamo perciò fare in modo di salvare le note su un disco diverso da dove opera Evernote, nel caso il nostro computer abbia più dischi potremmo semplicemente indicare nello script di salvare nel secondo disco del computer, in caso contrario abbiamo altre tre soluzioni:

  1. Salvare in un disco di rete.
  2. Salvare su un disco portatile.
  3. Salvare in una cartella di cloud storage e lasciare a tale servizio la sincronizzazione.

Se salviamo in automatico su un disco di rete, dobbiamo essere abbastanza sicuri di poter raggiungere questo disco o di poterlo raggiungere spesso, pena il non poter eseguire il backup sufficientemente.
Nel caso si decida di usare un disco portatile dovremo prevedere di averlo a disposizione e di collegarlo al computer quando deve essere eseguito il backup.
Nel caso si utilizzi una cartella di cloud storage bisogna stare attenti alla dimensione dei file ed alla possibilità di avere un collegamento sufficientemente veloce per eseguire il salvataggio in tempi brevi, da un lato ci si libera di molti problemi legati alla presenza di un collegamento fisico con una rete od uno storage, dall'altro bisogna tenere presente che il backup vero e proprio non avviene quando esportiamo le note ma quando il file salvato verrà copiato sul cloud storage.

Le soluzioni che si possono adottare possono anche essere dei mix, non si è infatti limitati ad un solo backup o ad un solo luogo dove salvare il backup. Si potrebbe per esempio, esagerando, salvare giornalmente le note modificate in locale su una cartella di un servizio cloud, salvare una volta alla settimana su un disco portatile ed infine salvare una volta al mese il full database su un percorso di rete.

La scelta sul numero ed il tipo di salvataggio dipende solo dalla quantità e dall'importanza che i dati contenuti in Evernote rappresentano.

Conclusione

In questo articolo abbiamo fatto delle considerazioni sul tipo di backup e dove salvare questi file, nel prossimo post inizieremo a mettere in pratica la teoria iniziando ad impostare il primo backup, quello mensile su disco esterno.

Avete mai usato il tool 'Utilità di pianificazione' di base presente in windows?

Ti piace questo post? Pagalo!

Un condivisione è la moneta migliore con cui ripagare chi scrive. Se ti è piaciuto quello che hai letto o se lo hai trovato utile condividilo con i tuoi amici.

GooglePlus icon
LinkedIn icon
MySpace icon
Pinterest icon
whatsapp icon

Altri articoli

Potrebbero anche interessarti i seguenti articoli:

L'articolo precedente: "Evernote Windows: Backup"
L'articolo successivo: "Evernote Windows: Backup - 3° parte"

due commenti

aglo52

Caro Loris, intanto grazie per il tuo ottimo lavoro. un domanda: ho salvato/esportato le mie note + importanti ma quando vado a riaprirle, evernote mi crea un doppione., è possibile ovviare a questo inconveniente? grazie. Firmato: un anziano utente d’ informatica della prima ora (in principio erat DOS), che non si vuole arrendere ma che non si vuole complicare l’esistenza, cosa che sto rischiando di fare per essere passato da PC a MAC, bello quanto vi pare, ma rischioso alla mia età.

aglo52
Andrea Loris

Ciao aglo52, la risposta alla tua domanda è no, non si può fare, e da un certo punto di vista è giusto in quanto non sai se la nota che sta importando sia veramente meglio di quella che hai già in Evernote, la importi, la controlli e poi decidi quale buttare. Conta che il salvataggio esterno o backup serve in casi particolari e non è la norma. Io con questo script sono più di 3 anni che esporto le mie note, ma non le ho mai reimportate.

Andrea Loris

Aggiungi un commento

Notifica