LorisWave sotto l'albero
Sfrutta al meglio i software per semplificarti la vita

Evernote: La ricerca su i client desktop - 2° parte

Trovare una nota in Evernote: Realizzare ricerche complesse.

Pubblicato in Evernote
GooglePlus icon
LinkedIn icon
MySpace icon
Pinterest icon
whatsapp icon

La ricerca in Evernote, come in molti strumenti moderni, permette, partendo da un impostazione relativamente semplice di raggiungere un grado di complessità elevato. Si possono cercare note per data, titolo, posizione GPS, autore ecc. si possono escludere le note dalla ricerca in base alla data, titolo, tag ecc. infine si possono combinare insieme queste ricerche per aumentare ulteriormente la complessità e la qualità dei risultati. Vediamo insieme quali sono gli operatori che permettono di agire sulla ricerca.

Gli operatori di ricerca

Ci sono casi, specialmente se il numero delle nostre note aumenta considerevolmente, in cui una semplice parola non riesce a definire un gruppo talmente esiguo di note da guardare ed in cui cercare quella desiderata, in questi casi si ha la necessita di affinare ulteriormente la ricerca. Parlando della ricerca semplice avevamo detto che 'la maniera più semplice di affinare la ricerca è aggiungere una seconda parola', in questi casi Evernote usa in automatico l'operatore 'and', cioè visualizzerà tutte le note che contengono entrambe le parole. L'operatore 'and' è il più semplice da utilizzare, perché è il comportamento normale di Evernote, ma ce ne sono altri. Gli operatori di Evernote sono composti da una parola che definisce l'operatore stesso, dal simbolo due punti e dal termine o i termini che agiscono e modificano l'operatore stesso.

L'operatore intitle:

Vediamo un esempio con il più semplice degli operatori, l'operatore intitle:

L'operatore intitle: limita la ricerca al solo titolo o campo oggetto. Questo significa che Evernote cercherà solo in questo campo la parola che andremo a digitare dopo l'operatore stesso. Se inseriamo nel campo di ricerca la stringa 'intitle:Frutta' (senza apici) Evernote ci mostrerà solo le note che nel titolo contengono la parola Frutta, Fruttato ecc.. Il comportamento è simile alla ricerca semplice, con l'unica differenza che viene compiuta solo nei titoli delle note. Se dovessimo cercare una frase con l'operatore intitle: dovremo racchiuderla nelle "virgolette" in quanto qualsiasi spazio o carattere speciale o punteggiatura significano per Evernote la fine della parola e perciò anche dell'influenza dell'operatore intitle: . Se invece dovessimo cercare due parole nel titolo, ma senza la sicurezza che queste siano contigue e perciò che formino una frase possiamo usare sue volte l'operatore intitle: , per esempio potremmo inserire la stringa 'intitle:red intitle:vine' ed ecco che Evernote restituirà tutte le note che nel titolo hanno le parole 'red' e 'vine' o parole che con la radice 'red' o 'vine'.

Gli altri operatori funzionano in maniera simile a quello appena visto, in caso vi siano differenze le indicheremo nella descrizione di ognuno.

L'operatore any:

Se si ha la necessità di trovare una nota che abbiamo la certezza che contenga o la parola 'frutta' o la parola 'verdura', ma non siamo sicuri che le contenga entrambe utilizzeremo la seguente stringa, 'any: frutta verdura' senza gli apici inseriti solo per chiarezza. L'operatore any: indica ad Evernote che deve visualizzare tutte le note che contengono la parola 'frutta' o la parola 'verdura' o entrambe. Come potete notare in questo caso dopo l'operatore any: ho inserito due parole separate e senza virgolette, questo significa che l'operatore any: considera nella ricerca tutti i termini che lo seguono non fermandosi al primo spazio. Si deduce che è importante dove questo modificatore viene posizionato rispetto a i termini cercati. Se per esempio cerchiamo 'frutta any: pera mela' Evernote mostrerà le note che contengono 'frutta' e 'mela', le note che contengono 'frutta' e 'pera' e infine le note che contengono tutti i tre termini 'frutta','pera','mela'. Se invece cercassimo 'any: frutta pera mela' Evernote mostrerà tutte le note che contengono anche un solo 'frutta' o solo 'pera' o solo 'mela' o una qualsiasi combinazione degli stessi.

L'operatore tag:

L'operatore tag: fa si che la parola che segue il modificatore venga ricercata tra i tag, questo significa che digitando 'tag:Evernote' ci verranno mostrate tutte le note che hanno come tag 'Evernote', in pratica è come fare click sul tag nel panello di sinistra. Una delle peculiarità di questo modificatore consiste nel fatto che considera i caratteri speciali, perciò c'è differenza tra '@casa' e 'casa' pur non considerando MAIUSCOLE e minuscole. L'operatore tag: al contrario della ricerca semplice non cerca la radice di una parole, perciò se si digita 'tag:mar' Evernote ci mostrerà le note taggate con 'mar' e non con 'mare' o 'mareggiata', per far si che Evernote consideri il tag indicando solo la radice bisogna aggiungere il carattere speciale '*' alla fine della parola e perciò cercando 'tag:mar*' troveremo sia le note taggate con 'mar' che quelle taggate con 'mareggiata' o con 'marcantonio'. Una grossa utilità di questo modificatore consiste nel poter escludere dalla ricerca tramite i tag, basta infatti inserire nel campo di ricerca '-tag:mare' che evernote non mostrerà le note taggate con mare, nel caso si scriva '-tag:mar*' ecco che Evernote escluderà tutte le note taggate con parole che iniziano per 'mar'. Come per gli altri tag bisogna utilizzare le "virgolette" per tag che contengono spazi. 

Gli operatori created: e updated:

Questi operatori permettono di cercare le note in base alla data di creazione e di modifica di una nota, questo significa per esempio cercare tutte le note create o modificate oggi, nell'ultima settimana o l'anno scorso, potrebbe essere utile per cercare le note modificate un anno precedente e archiviarle in maniera diverse da quelle di quest'anno.

Questi operatori escludono le note prima della data indicata, se uso il simbolo '-' l'operatore esclude le note dopo la data indicata, la data può essere indicata in due modi diversi:

  1. Assoluta. Indicando la data nel formato 'annomesegiorno', volendo si può indicare anche l'ora ma vi rimando al manuale di Evernote per maggiori informazioni. Se inserisco la stringa 'created:20111010' Evernote mostrerà tutte le note dopo il 10 ottobre del 2011 (10 ottobre incluso). Se inserisco la stringa '-created:20111110' Evernote mostrerà tutte le note create prima del 10 novembre 2011, se uso questi due operatori insieme Evernote mostrerà solo le note create tra il 10 ottobre del 2011 e il 10 novembre 2011, infatti un operatore escluderà quelle prima della propria data e l'altro escluderà quelle dopo la propria.
  2. Relativa. indicando di quanti giorni,mesi o anni bisogna spostarci dal momento in qui si fa la ricerca. questa ricerca utilizza la parole inglesi day (giorno), week (settimana), month (mese) e year (anno) per indicare l'unità di misura e si possono aggiungere numeri per indicarne la quantità.  Se si inserisce la stringa 'created:day-21' escludo tutte le note create prima degli ultimi 21 giorni, 'created:week-3' escludo le note create prima delle ultime 3 settimane. Il simbolo '-' inverte l'esclusione e perciò la stringa '-created:day-21' esclude le note create negli ultimi 21 giorni. Se volessimo cercare le note create prima di quest anno  potremmo scrivere '-created:year'. Anche in questo caso possiamo usare due operatori e cercare per esempio tutte le note create il mese scorso con la stringa '-created:month created:month-1'.

Operatore todo:

L'operatore todo: mostra le note che hanno al loro interno una o più caselle di controllo (), questo permette di trovare facilmente liste di cose da fare e affini, sempre che si faccia uso di questo strumento di Evernote. Si possono cercare tutte le note che contengono caselle di controllo barrate con la stringa 'todo:true' , cercare note con caselle di controllo non barrate con la stringa 'todo:false' o infine si possono cercare tutte le note che contengono una o più di casella di controllo, barrate o meno, con la stringa 'todo:*', ovviamente il simbolo meno inverte la selezione e perciò con la stringa '-todo:*' si trovano tutte le note che non contengono caselle di controllo. Con la stringa 'todo:true -todo:flase' si trovano le note che contengono solo caselle di controllo barrate, infatti la prima parte include tutte le note che contengono caselle di controllo barrate, ma tra queste note alcune potrebbero avere anche caselle non barrate, con la seconda parte si escludono tutte le note con caselle di controllo non barrate, ed ecco che possiamo prendere le note risultanti e metterle nelle cose fatte.

Altri operatori

Ci sono infine altri operatori, per la loro spiegazione potete consultare il manuale di Evernote; Io personalmente non li uso ma per completezza è giusto citare:

  • resource: per trovare le note in base ai file allegati. (documenti pdf, documenti di immagini o word ecc.)
  • source: per trovare le note in base alla device (Iphone, Android, web clip, ecc) su cui è stata creata la nota.
  • latitude: , longitude: e altitude: per cercare le note in base alle informazioni GPS e di altitudine inserite da device che dispongono di queste informazioni o inserite manualmente negli appositi campi.
  • author: mostra od esclude le note in base al campo 'autore' e funziona come il titolo o la ricerca semplice.

Conclusione

L'uso degli operatori amplifica la potenza della ricerca di Evernote e il loro uso combinato permette di trovare facilmente quello che stiamo cercando anche in presenza di migliaia di note, ovviamente più la ricerca diventa complessa più diventa importante poterla riutilizzare; Nella prossima parte vedremo come salvare la ricerca e riutilizzarla ed infine alcuni suggerimenti per rendere le nostre note più facilmente rintracciabili.
Arrivederci con: Evernote: La ricerca su i client desktop - 3° parte

Ti piace questo post? Pagalo!

Un condivisione è la moneta migliore con cui ripagare chi scrive. Se ti è piaciuto quello che hai letto o se lo hai trovato utile condividilo con i tuoi amici.

GooglePlus icon
LinkedIn icon
MySpace icon
Pinterest icon
whatsapp icon

L'articolo precedente: "Evernote: La ricerca su i client desktop - 1° parte"
L'articolo successivo: "Evernote: La ricerca su i client desktop - 3° parte"

due commenti

gabriele

Funzioni utilissime e ben spiegate. Le più utili finora trovate su Evernote. Articolo tagliato e annotato con Evernote-share per dolphin su Android

gabriele
LorisWave

Grazie mille.

LorisWave

Aggiungi un commento

Notifica